febbraio 10, 2021 - Honda Moto

Android AutoTM ora disponibile per la Honda CRF1100L Africa Twin, anche in versione Adventure Sports

Honda Motor Europe è lieta di annunciare che Android AutoTM *1 è ora disponibile per la sua leggendaria maxienduro, la CRF1100L Africa Twin.

Fin dal lancio del nuovo model year 2020, la CRF1100L Africa Twin si è subito distinta anche per l’equipaggiamento elettronico all’avanguardia. È stata infatti la prima moto con schermo TFT a colori di tipo touch e la seconda moto (la prima è stata la Honda GL1800 Gold Wing) ad offrire la connettività Apple CarPlayTM per gli smartphone iPhone.

Da oggi, i possessori di Africa Twin hanno la possibilità di far aggiornare il cruscotto della propria moto per collegare anche il proprio smartphone Android e attivare Android Auto. Si tratta di un modo semplice e pratico per usare alcune delle funzionalità del proprio telefono cellulare mentre si guida la moto. Con una visualizzazione chiara e intuitiva, rende possibile accedere alle app di navigazione satellitare, ai player di musica, alla messaggistica o alle chiamate, tramite i comandi al manubrio o con comodi comandi vocali o ancora, a moto ferma, tramite lo schermo TFT di tipo ‘touch’.

La nuova funzionalità Android AutoTM per smartphone Android va quindi ad aggiungersi alla già presente Apple CarPlayTM per i possessori di Apple iPhone, e rende l’equipaggiamento elettronico dell’Africa Twin ancora più completo e appetibile, aumentando la desiderabilità di un modello già in cima alla lista dei desideri di molti motociclisti. Dopo la GL1800 Gold Wing, l’Africa Twin è la seconda moto Honda a rendere disponibili sia Android Auto che Apple Car Play.

Questa nuova opzione testimonia il forte impegno di Honda nell’accrescere il numero di modelli dotati di funzioni di connettività avanzate, oggi disponibili, grazie all’app proprietaria Honda RoadSync e al relativo sistema HSVC (Honda Smartphone Voice Control system) anche su CB1000R, X-ADV, Forza 750 e Forza 350 *2.

La leggendaria Africa Twin

Il nome “Africa Twin” è apparso per la prima volta nella gamma Honda nel 1988, in occasione del lancio della XRV650 Africa Twin, frutto dei molteplici successi alla Paris-Dakar del prototipo NXR750 alla fine degli anni Ottanta.

Dopo l’ultima XRV750 Africa Twin dei primi anni Duemila, un lungo periodo di assenza dai listini ha fatto aumentare la voglia di una erede di quel mitico modello, e così, nel 2016, è nata la nuova CRF1000L Africa Twin. Con il suo look unico, le ruote da 21” e 18”, il performante motore bicilindrico e l’inarrestabile ciclistica, l’erede della mitica Africa Twin ha dimostrato di meritare un nome tanto leggendario, facendo la felicità degli avventurieri più estremi e degli amanti dell’adventouring, ma anche più semplicemente degli appassionati di mototurismo o di chi usa la moto tutti i giorni con qualsiasi meteo.

Il successo globale di questo modello ha portato, nel 2019, alla nascita della nuova CRF1100L Africa Twin, più potente, più leggera, più performante, e ancora più dotata sotto tutti i punti di vista, compreso l’equipaggiamento elettronico. Nel 2020 l’Africa Twin è stata la moto Honda più venduta in Europa, con oltre 10.000 unità immatricolate.

----------

*1
Android Auto è una App per smartphone sviluppata da Google LLC di supporto alla guida. Android Auto richiede uno smartphone Android con sistema operativo Android 5.0 o superiore e l’app Android Auto. Quando la utilizzi guidando l’Africa Twin, è richiesta la connessione Bluetooth® con un interfono da casco (venduto separatamente). I relativi gestori possono applicare costi.

*2
CB1000R, Forza 750 e X-ADV sono equipaggiati con il sistema Honda Smartphone Voice Control connectivity system, che lavora in tandem con l’app Honda RoadSync. La stessa funzionalità è disponibile sulla versione del Forza 350 che la prevede.